Come lanciare una STARTUP da (almeno) 2 MILIONI di EURO: Intervista a Raffaele Giordanelli di ECO4CLOUD

In questo post ho l’ enorme piacere e il grande onore di pubblicare l’ intervista effettuata a   Raffaele Giordanelli31 anni, uno dei fondatori e attuale CTO (Chief Technology Officer) della startup di successo Eco4Cloud.

 

raffaele giordanelli rotondo

Ci racconterà un po della sua meravigliosa avventura nel mondo delle startup, ci darà qualche  dritta e qualche consiglio utilissimi a chiunque voglia lanciarsi nel mondo dell’ impresa moderna.

Raffaele, oltre ad essere  una delle persone più stimate e “apprezzate” nell’ambiente startup (e non solo), è di una umiltà e disponibilità quasi senza eguali.

Ho avuto la fortuna e il piacere di poter condividere una sua esclusiva intervista sul blog, in quanto è un mio caro amico e EssereALTOP.it deve già parte dei suoi successi a lui. (I suoi consigli, i suoi feedback e giudizi  sono stati fondamentali nella fase di avvio del blog).

TI introduco brevemente l’INCREDIBILE  STARTUP che Raffaele ha fondato insieme ad altre 4 persone.

Eco4Cloud è una Startup dai molti riconoscimenti italiani e internazionali, dalle plurime pubblicazioni globali in riviste prestigiose e di settore, che finora ha raggiunto un round di finanziamenti di circa 2 milioni di euro.

eco4cloud2

Eco4Cloud, in sostanza, con la sua “piattaforma software intelligente riduce il consumo di energia e aumenta l’ efficienza dei Data centers”.

Sembrerà poco a parole, ma i moderni data centers  (soprattutto quelli “in cloud” )  sono come delle enormi fornaci succhia energia (e soldi) e dalle emissioni indirette di CO2 davvero imponenti!

Già la UE nel 2012 si era accorta di questo intrascurabile e grave problema: LINK.

Bene, il software della Startup di Raffele risolve alla grande questo grave problema ambientale (ed economico) promettendo risparmi nell’ordine di centinaia di migliaia di  euro (se non milioni, nei data centers più grandi) ai proprietari che lo utilizzano.

L’ ambiente ci guadagna (meno emissioni), “il cliente” ci guadagna (meno costi  energetici), Eco4Cloud  guadagna in percentuale a quello che fa risparmiare: UNA GALLINA DALLE UOVA D’ ORO!

Fatta questa breve introduzione ti lascio all’ intervista fatta al mitico Raffaele.  A fine articolo ti ho preparato un riassunto di 10 punti chiave con i principali concetti che si possono cogliere da questa preziosa ed esclusiva intervista.

INTERVISTA

1-Cosa è Eco4Cloud e di cosa si occupa?
“E4C è una startup innovativa, spin-off di Università della Calabria e CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), che ha sviluppato un sistema di ottimizzazione, o meglio massimizzazione, dei data center aziendali, cioè l’insieme di server che ospitano siti web ed applicazioni remote.”
 
2-Tu che ruolo hai nell’azienda ora?
 
“Sono CTO, ovvero il responsabile dell’attività tecnologica”
 
 
3-Quando è stata lanciata?
 
“L’idea è nata nell’estate del 2011, e si è arrivati alla costituzione della società alla fine del medesimo anno.”
 
 
4-Come è venuta fuori l’ idea
 
“L’idea è nata dall’applicazione di idee di ricerca al settore dei data center, settore in grande ascesa perché necessario a fornire i servizi informatici moderni.”
ECO4CLOUD3
 
 
5- Inizialmente eri tu il CEO? Perchè avete cambiato?
 
“Si, inizialmente tra i fondatori della società sono stato scelto io come CEO in fase di startup. Ad un certo punto abbiamo sentito la necessità di dotarci di un manager professionista con grande esperienza nel settore, per fare un cambio di marcia.”
 
6-Quali e quanti finanziamenti avete ricevuto finora?
 
“Abbiamo fatto un round seed ed un round A, per un totale di circa 2 Milioni di €, con DPixel, Principia SGR e TIM Ventures.”
 
7-Le più grandi soddisfazioni finora ricevute?
 
“Ce ne sono tante, ma ci sono alcuni momenti, come la vittoria al Working Capital di Telecom Italia, l’assunzione del primo dipendente in Eco4Cloud, il primo articolo nazionale su E4C, scritto su La Repubblica (articolo originale), che ricorderò sempre con orgoglio.”
 
8- I periodi più bui e frustranti finora passati.
 
“La vita di una startup è costellata di alti e bassi. Ci sono stati tanti momenti difficili, e ci sono tutt’ora, è importante imparare il più possibile da questi momenti, che poi sono quelli che ti fanno crescere di più.”
 
 
 
9- Quanto è valutata ora eco4cloud orientativamente? E tu quanto guadagni?
 
“Valutare una azienda è davvero complicato, ancora di più lo è per una startup!
Per quanto riguarda il mio stipendio, è quello di un normale dipendente dell’azienda, perchè fare startup significa puntare tutto sul potenzialità della società, senza disperderne le risorse nel viaggio.”
 
 
10-Prospettive e progetti futuri?
 
“Sono concentrato esclusivamente su Eco4Cloud. Un domani mi piacerebbe ripetere l’esperienza startup facendo tesoro degli errori fatti in passato.”
 
11-Cosa consiglieresti a chi vuole lanciare una impresa?
 
“Perseveranza e umiltà su tutto. Chiedere tanti, tantissimi feedback, cercando di capire quali siano quelli utili e quali no.
In Italia ci sono diverse iniziative da seguire, personalmente consiglio in particolare di partecipare ad InnovAction Lab, che dà moltissimo in termini di attitudine, comunicazione e networking.
Anche in Calabria ce ne sono diverse: Talent Garden Cosenza, Startup Calabria, TechNest.”
 
12- In che settore/i consiglieresti di “buttarsi”?
 
“Innovazioni nei pagamenti online, e-commerce, internet of things (ad esempio le connected cars).”
MERCATO IN CRESCITA
 
13- Perchè lanciare una Start-Up?
 
“Per innovare il mondo che ci sta intorno, ma anche perché l’opportunità che ti da la startup è davvero ghiotta, ti permette di dimostrare quanto vali, uscendo fuori dalle gerarchie schematiche, ed essere valutati per ciò che si ottiene. Non ci sono molti altri modi di fare questo oggigiorno.”
 
14-Perchè NON lanciare una Start-up?
 
“Lanciare una startup ha, come tutte le cose, i suoi lati negativi, c’è bisogno di gestire tanto stress, bisogna sacrificare parte del proprio tempo libero, e non c’è alcuna certezza che l’avventura vada bene, anzi la stragrande maggioranza delle startup non riesce ad avere successo.”
15-Prima di eco4cloud cosa facevi?
 
“Assegnista di ricerca al CNR, lavoravo con il team da cui poi è nata l’idea di Eco4Cloud.”
 
16- Insomma, tutto sommato meglio ORA? 😀
 
“Meglio ora, anzi meglio ancora domani, no? “:D
 
17- L’ IDENTIKIT dello “startupper perfetto” secondo Raffaele Giordanelli.
“Esperto del particolare campo di attività dell’azienda da costituire, ma con la voglia di “sporcarsi le mani” in tutte le attività dell’impresa, con un buon network di relazioni nel campo in cui vuole avviare la startup, e lettore di esserealtop.it ovviamente!”
***
 
Grazie mille Raf, per la disponibilità, per il prezioso tempo dedicatoci e per le informazioni condivise.
Spero di riaverti presto ospite del blog, magari a raccontarci della tua  prossima avventura di successo ;).
 

TAKE HOME MESSAGES

Ti ho preparato un breve ESTRATTO di 10 punti da TENERE BENE A MENTE NELLA CREAZIONE e LANCIO DI UNA STARTUP, AZIENDA, IMPRESA, PRODOTTO.  ;)

“TAKE HOME MESSAGES” di                                                                                                                  

“Come lanciare una STARTUP da (almeno) 2 MILIONI di EURO: Intervista a Raffaele Giordanelli, CTO di ECO4CLOUD ”

1- “TIENI SEMPRE LE ANTENNE BEN PUNTATE IN ALTO”: INDIVIDUA UN PROBLEMA ancora NON RISOLTO o RISOLTO IN PARTE, UN BISOGNO NON SODDISFATTO o MAL SODDISFATTO, UN QUALCOSA CHE HA SUCCESSO MA POTREBBE ESSERE FATTO MEGLIO.

2- SONDA PRINCIPALMENTE i SETTORI IN CRESCITA (MENO CONCORRENZA, PIU’ MARGINE DI AZIONE, PIU’ OPPORTUNITA’) :”Innovazioni nei pagamenti online, e-commerce, internet of things (ad esempio le connected cars)” secondo Raffaele Giordanelli.

3- DOCUMENTATI E STUDIA NEL DETTAGLIO IL SETTORE IN CUI TI VUOI LANCIARE. DIVENTA ESPERTO IN MATERIA. TIENITI SEMPRE AGGIORNATO. LEGGI EssereALTOP.it, seguilo sui social, per essere sempre motivato e per avere il massimo da te stesso e dalla tua impresa ! 😉

4- FREQUENTA GLI AMBIENTI CHE RIGUARDANO IL TUO SETTORE, PARTECIPA AGLI EVENTI.

5- CREATI UN BUON NETWORK DI RELAZIONI NEL CAMPO IN CUI TI VUOI LANCIARE.

6- NON PUNTARE AL PROFITTO IMMEDIATO. PUNTA ALLA CRESCITA, ALL’ACQUISIZIONE DI CLIENTI, AL PERFEZIONAMENTO DEL PRODOTTO. SE LAVORERAI BENE, I GROSSI PROFITTI ARRIVERANNO COMUNQUE.

7- SII OBIETTIVO SULLE CAPACITA’ DELLE PERSONE. CREA UN TEAM COMPETENTE, AFFIATATO E MOTIVATO. OGNUNO NELLA GIUSTA POSIZIONE IN BASE ALLE PROPRIE CAPACITA’. (NON PUOI FARE TUTTO TU, MA DEVI ESSERE SEMPRE COLUI CHE FA PIU’ DI TUTTI!)

8- IMPARA A GESTIRE LO STRESS. IL MONDO DELLE STARTUP E’ UNA CONTINUA MONTAGNA RUSSA. NON PERDERE MAI DI VISTA GLI OBIETTIVI.

9-FAI TESORO DEGLI ERRORI E SII SEMPRE AVIDO DI FEEDBACK E GIUDIZI.

10- UMILTA’ e PERSEVERANZA PRIMA DI TUTTO!

***

SPERO CHE TU ABBIA GRADITO L’ ARTICOLO  E CHE TI SIA MOLTO UTILE . QUESTO BLOG-MAGAZINE E’ FRUTTO DI TANTA PASSIONE E SACRIFICI. TI SAREI MOLTO GRATO SE MI AIUTASSI A CRESCERE.

CONDIVIDI QUESTE UTILI INFORMAZIONI CON LA TUA CERCHIA DI AMICI. (A LATO SINISTRO O A  FINE POST SONO PRESENTI LE ICONCINE PER FARLO VELOCEMENTE E COMODAMENTE) COME IO HO FATTO CON TE.

“AL TEMPO D’ OGGI CHI NON CONDIVIDE E INTERAGISCE VIAGGIA DA SOLO, E CHI VIAGGIA DA SOLO E’ DESTINATO A PERDERSI!”

GRAZIE PER L’ ATTENZIONE.

MIRANDO BRUNI

foto mirando

CONDIVIDI ;-)
Share On Facebook
Share On Twitter
Share On Google Plus
Share On Linkedin